Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

UfficioXV- Ambito Territoriale per la Provincia di Salerno

 

     Prot. n. AOOATPSA/10630

     Circ.n.350

     Allegato

 IL DIRIGENTE

VISTO        il D.Leg.vo 16.4.1994, n.297 e successive modifiche e integrazioni;

VISTA        la legge 3 maggio 1999, n. 124;

VISTO        il Contratto Collettivo Nazionale Lavoro del comparto scuola sottoscritto il 29.11.2007;

VISTO        il D.M. n.74 del 10 agosto 2012 con il quale è determinato il contingente massimo dei posti da conferire in ciascuna provincia per assunzione a tempo indeterminato per l’anno scolastico 2012/13 e l’”Allegato A” concernente le istruzioni operative valide per il personale docente ed educativo, nonché le note ministeriali di chiarimenti del 14.8.2012;

VISTA        la C.M. n.A00DGPER/6103 del 10.8.2012 con la quale vengono dettate disposizioni operative concernenti le assunzioni a tempo indeterminato per l’a.s.2012/13;

VISTI         i decreti del Direttore Generale Regionale in data 31.3.1999, 1.4.1999 e 6.4.1999 con i quali sono stati indetti i concorsi ordinari per titoli ed esami l’assunzione di personale docente per i vari ordini di scuola;

VISTI         i DD.MM. n.44 del 12.5.2011 e n.53 del 14.6.2012 relativi all’aggiornamento e all’integrazione delle graduatorie provinciali ad esaurimento del personale docente valide per il triennio 2011-12, 2012/13 e 2013/14;

VISTA        la disponibilità dei posti esistente in organico al termine delle operazioni di mobilità per l’a.s.2012/13;

VISTO        il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto scuola sottoscritto il 29.11.2007;

TENUTO CONTO delle quote di riserva di cui all’art.3 della legge n.68 del 12.3.1999 recante norme per il diritto al lavoro dei disabili, da assegnare al concorso ordinario per esami e titoli e alle graduatorie ad esaurimento sulla base degli appositi prospetti forniti dal Sistema Informativo del MIUR dopo le operazioni di mobilità; 

CONSIDERATO che ai sensi dell’art.2, punto 2.2, del DM n.74 del 10.8.2012 il numero dei posti sui quali possono essere disposte le assunzioni a tempo indeterminato va ripartito al 50% tra le graduatorie dei concorsi ordinari per titoli ed esami banditi nell’anno 1999 – ovvero, in caso di mancata indizione, le graduatorie dei precedenti concorsi ai sensi dell’art.1, comma 4, della legge n.124/99 – e le graduatorie ad esaurimento di cui all’art.1, comma 605, lett. c) della legge n.296/2006;

TENUTO CONTO che l’art.399 del D.Lev.vo n.297/94, come sostituito dall’art.1 della legge n.124/99, dispone che in caso di esaurimento della graduatoria del concorso per titoli ed esami i relativi posti non attribuiti siano assegnati alla corrispondente graduatoria permanente con l’obbligo del reintegro in occasione della successiva procedura concorsuale;

CONSIDERATO che ai sensi dell’art.2, comma 5, del DM n.74/12, qualora il numero dei posti da coprire con assunzioni a tempo indeterminato risulti dispari, l’unità eccedente va assegnata alla graduatoria penalizzata nella precedente tornata di nomine;

CONSIDERATO che il contingente dei posti di sostegno della provincia di Salerno per l’a.s.2012/13, assegnato con D.M. n.74 del 10.8.2012, è stato ripartito tra i vari ordini di scuola, e per la scuola secondaria superiore tra le varie aree, proporzionalmente ai posti disponibili dopo le operazioni di mobilità per l’a.s.2012/13;

VISTI         i prospetti delle riserve L. n.68/99 forniti dal Sistema Informativo del MIUR ai fini delle assunzioni a tempo indeterminato per l’a.s. 2012/13;

INFORMATE le OO.SS. di categoria,

D  E  C  R  E  T  A

per quanto esposto nelle premesse del presente decreto, i contingenti ministeriali dei posti assegnati alla provincia di Salerno per la stipula dei contratti a tempo indeterminato per l’a.s.2012/13 sono ripartiti tra gli aspiranti docenti utilmente inseriti nelle graduatorie dei concorsi ordinari e nelle graduatorie provinciali ad esaurimento dei vari ordini e grado, come dall’unita tabella che fa parte integrante del presente decreto.

           

 

            Avverso il presente provvedimento, che ha carattere definitivo, è esperibile, per i soli vizi di legittimità, ricorso giurisdizionale al TAR  o ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente nel termine di 60 e 120 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento stesso.

 

            Salerno, lì 28 Agosto 2012

                                                                                                     IL DIRIGENTE

                                                                                                  f/to    Dr. Renato Pagliara    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AL DIRETTORE DELL’UFFICIO SCOLASTICO

REGIONALE PER LA CAMPANIA         

Via Ponte della Maddalena, 55

                                             - N A P O L I

 

AI DIRIGENTI DEGLI UFFICI SCOLASTICI

PROVINCIALI DELLA NAZIONE

                                             - LORO SEDI

 

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE

SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DI SALERNO E PROVINCIA

                                              - LORO SEDI

 

ALLE OO.SS. DI CATEGORIA

                                               - LORO SEDI